Foto e video

NEL SEGNO DI MATTEOTTI “LINA MERLIN, MADRE DELLA REPUBBLICA”
Archivio di Stato Rovigo 14 ottobre 2017





93° del martirio di Giacomo Matteotti
CONCERTO PER LA LIBERTA’ E LA PACE
Auditorium Conservatorio “F. Venezze” Rovigo 10 giugno 2017

AVANTI! UN GIORNALE UN’ EPOCA
Presentazione del libro di Ugo Intini all’Archivio di Stato di Rovigo
il 23 maggio 2017

RICORDANDO MATTEOTTI “IL COMBATTENTE GENEROSO”
VIDEO PROIETTATO DURANTE L’INCONTRO
“RICORDANDO MATTEOTTI UN ANNO DI EVENTI”
Archivio di Stato Rovigo 13 gennaio 2017

RICORDANDO MATTEOTTI “IL COMBATTENTE GENEROSO”
UN ANNO DI EVENTI Archivio di Stato Rovigo 13 gennaio 2017

Convegno Studi Storici contro La Guerra:
GIACOMO MATTEOTTI IL “COMBATTENTE GENEROSO”
Locandina 1 ottobre

Concerto per la Libertà e la Pace Auditorium S. Agostino 11 giugno 2016 – tenore Li Yanfeng in “Addio fiorito asil” e “Recondita armonia” di G. Puccini

Grande successo per il Concerto dedicato a Matteotti, alla Libertà ed alla Pace. Il Conservatorio di Musica “F. Venezze” si conferma un fiore all’occhiello della città di Rovigo – soprano M. L. Bazza in ” E l’uccellino” e “La rondine” di G. Puccini

Grande successo per il Concerto dedicato a Matteotti, alla Libertà ed alla Pace. Il Conservatorio di Musica “F. Venezze” si conferma un fiore all’occhiello della città di Rovigo – soprano Min A Son in “Deh pietoso” e “Pace, pace,mio Dio” di G. Verdi

Grande successo per il Concerto dedicato a Matteotti, alla Libertà ed alla Pace. Il Conservatorio di Musica “F. Venezze” si conferma un fiore all’occhiello della città di Rovigo – tenore V. Zambon in “terra e mare” e “E lucevan le stelle” di G. Puccini

Grande successo per il Concerto dedicato a Matteotti, alla Libertà ed alla Pace. Il Conservatorio di Musica “F. Venezze” si conferma un fiore all’occhiello della città di Rovigo – Ringraziamento e saluti del Presidente dell’Associazione Culturale “G. Matteotti” Giancarlo Moschin

Sala Consiliare della Provincia di Rovigo 5 giugno 2016
GIACOMO MATTEOTTI “NO ALLA GUERRA !
Drammatizzazione a cura del CEDI di Rovigo

Programma

Programma

IL PARTITO SOCIALISTA (1892-1972)

L’ELEZIONE DI SANDRO PERTINI A PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

ULTIMO DISCORSO DI SALVADOR ALLENDE
(sottotitolato in italiano) – Cile settembre 1973

DISCORSO DI SALVADOR ALLENDE
4 settembre 1970

91° ANNIVERSARIO MARTIRIO GIACOMO MATTEOTTI

Seconda parte : Berretto Frigio

Terza Parte : Coro Monte Pasubio Rovigo Banca

Concerto per la Libertà e la pace e i ricordi della Grande Guerra

Prima parte : Gruppo Musicale Le Ciaramelle

Quest’anno,in occasione del 91° del martirio di Giacomo Matteotti,l’Associazione di Rovigo che porta il suo nome ha voluto ricordare anche il 131° della sua nascita e il centenario dell’inizio della Grande Guerra. Parlando di Giacomo, come siamo usi fare ogni anno,abbiamo voluto far conoscere ai più la sua assoluta ed intransigente contrarietà alla guerra. Si è voluto ricordare, come profeticamente ebbe a dire,Benedetto XV dell’”inutile strage” che portò 651.000 giovani a morire al fronte per una causa non loro. Con questo abbiamo compiuto un atto etico, morale, politico e storico dovuto. Per l’occasione si sono esibiti nella serata del 6 giugno,il Gruppo Musicale Le Ciaramelle-Musicanti del Polesine, del Berretto Frigio e il Coro Monte Pasubio Rovigo Banca di cui riportiamo alcuni brani eseguiti.

Il Presidente Giancarlo Moschin

L’nternazionale diretta da Arturo Toscanini il 24 maggio 1944

 

Prima parte del documentario “GIACOMO E I MATTEOTTI IN POLESINE” testo e regia di Adriano Romagnolo, voce narrante di Claudio Garbato,riprese e montaggio di C. Alberto Schiesaro.

Seconda parte del documentario “GIACOMO E I MATTEOTTI IN POLESINE” testo e regia di Adriano Romagnolo, voce narrante di Claudio Garbato,riprese e montaggio di C. Alberto Schiesaro.

Terza parte del documentario ” GIACOMO E I MATTEOTTI IN POLESINE “ testo e regia di Adriano Romagnolo, voce narrante di Claudio Garbato, riprese e montaggio di C. Alberto Schiesaro

Quarta parte del documentario ” GIACOMO E I MATTEOTTI IN POLESINE “ testo e regia di Adriano Romagnolo, voce narrante di Claudio Garbato, riprese e montaggio di C. Alberto Schiesaro


Inaugurazione della Mostra Storico documentaria del 1976 su G.Matteotti a Fratta Polesine (8 novembre 2014)


VIDEO dell’inaugurazione



FOTO dell’inaugurazione

mostra-matteotti-fratta-polesine-24

 

 

 

 

da-sin-g-moschin-a-romagnolo-t-virgili-l-contegiacomo-a-azziadriano-romagnolo-e-giancarlo-moschindr-romano-sonna-da-comasine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

mostra-matteotti-fratta-polesine-244

 

 

 

 

il-sundaci-tiziana-virgili-e-adriano-azzi

 

 

 

 

scansione0001

Invito mostra storico-documentaria

 

 

 

 

L’Associazione Culturale Giacomo Matteotti di Rovigo è felice di presentare il recupero della mostra dell’Archivio Centrale dello Stato del 1976,in occasione del 90° dell’assassinio del nostro luminoso conterraneo.

Siamo soddisfatti perché la mostra divenuta agile sarà itinerante e messa a disposizione di chi ne farà richiesta.

Far conoscere Giacomo Matteotti,il suo pensiero,la difesa dei diritti dei più deboli,il suo guardare lontano e il prezzo del suo impegno pagato con la vita è rivolto,in particolare,ai giovani.E’ giusto ed opportuno ringraziare tutti coloro i quali si sono attivati con l’intelligenza e il contributo economico per realizzare l’impegno assunto ancora lo scorso anno.La proiezione del documentario é la seconda parte della giornata organizzata dall’Associazione Culturale Giacomo Matteotti di Rovigo.E’ la prima volta che si ricercano con mappe catastali e atti notarili, le radici dei Matteotti in Polesine.

Dopo la bella manifestazione riuscita con l’inaugurazione della mostra su Giacomo Matteotti e la proiezione del documentario ‘Giacomo e i Matteotti nel Polesine’di sabato 8 novembre (progetto e regia di Adriano Romagnolo,voce narrante di Claudio Garbato,riprese e montaggio di C.A.Schiesaro) si intende dare luogo a degli incontri che si terranno per i prossimi fine settimana fino all’otto dicembre.

Incontri programmati al sabato e alla domenica alle ore 16,00 per assistere alla proiezione nella sala preposta di Villa Badoer, del citato documentario.

Il Presidente dell’Associazione Culturale ‘G. Matteotti’

Giancarlo Moschin

 

foto

 

 

 

 

 

 

 

Da Centro Studi Carlo Rosselli

Sandro Pertini racconta la fuga di Turati

.

“Sono le dieci di sera. Si sale sul motoscafo.Si parte.Il cielo è tutto stellato. Io guardo la mia città ove sono cresciuto e ove ho iniziato la mia lotta d’uomo libero.Penso a mia madre. Carlo Rosselli si china su Turati e lo bacia. Al timone si alternano Oxilla e De Bove. Il motoscafo è molto lento, ma per compenso è largo di chiglia e quindi tiene ottimamente il mare. Al mattino del 13 dicembre ci appare la Corsica. Capo Corso, poi una cittadina. Non è però Bastia bensì Calvì. Alle ore 10 entriamo nel porto di Calvì. Sul molo molti curiosi e parecchi gendarmi francesi. I Corsi pensarono si trattasse di una spedizione fascista. Già allora il fascismo nella sua follia andava rivendicando Nizza, Savoia e la Corsica. Scendemmo a terra inzuppati d’ acqua. Fummo dai gendarmi condotti alla Capitaneria. Ci fanno sedere come tanti imputati dinanzi al Comandante della Capitaneria, il quale per prima cosa chiede chi è il capitano del motoscafo. Ci guardiamo l’un l’altro perplessi,nessuno di noi aveva pensato a questa formalità. Ma Turati si alza e dice “Moi Filippo Turati”. A quel nome i volti dei gendarmi francesi come per incanto si rasserenarono. Pernottammo a Calvì. Turati ricordo,voleva indurre Rosselli a restare con noi a non fare ritorno in Italia. Ma vane furono le nostre insistenze. Cosi si giunse all’ora del distacco. Carlo Rosselli, Parri, Oxilla, De Bove, Boyancè, Ameglio, il giovane meccanico del motoscafo decisero di ripartire nel pomeriggio del 14 dicembre. Ricordo questa partenza come se fosse avvenuta ieri. Ci abbracciammo senza pronunciare parola e cercando di trattenere la commozione che saliva dai nostri animi. E io mi rivedo a fianco del maestro, sul molo, e attorno a noi muta sta la gente di Calvì. Il motoscafo si stacca, Rosselli toglie il tricolore, che avevamo issato a bordo e lo agita. E ‘l’estremo saluto della patria per Turati e anche per me. Rimanemmo sul molo finché potemmo vedere i nostri compagni. Turati aveva gli occhi velati dalle lacrime, io gli stavo vicino con il cuore stretto dall’angoscia. E’ difficile dire oggi, senza sciupare tutto con povere parole, quello che accadeva in noi in quel momento”.

(Trent’anni di storia italiana 1915-1945 – Torino-Einaudi).

 

 

IL SOCIALISMO non morirà mai !

da you tube Canale di Pippo 751000

 

 

Abbiamo il piacere di presentare parte del discorso di Pietro Nenni tenuto alla Scala di Milano il 25 aprile 1965 nel ventennale della Resistenza.E’ un’occasione per apprezzare i contenuti e l’oratoria di Pietro.Un indimenticabile Socialista

Parte prima del discorso di Pietro Nenni alla Scala di Milano il 25 aprile 1965

 

Parte seconda del discorso di Pietro Nenni alla Scala di Milano il 25 aprile 1965

 

Parte Terza del discorso di Pietro Nenni alla Scala di Milano il 25 aprile 1965

 

DISCORSO DI TURATI nel VII anniversario del martirio(Parigi 1931)

 

Pia Locatelli ricorda Giacomo Matteotti

 

90° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI “G. MATTEOTTI”

Concerto per la libertà e l pace – Auditorium del Conservatorio di musica “F.Venezze” di Rovigo – 7 giugno 2014 – seconda parte

 

90° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI “G.MATTEOTTI”

Concerto per la libertà e la pace Auditorium del Conservatorio di musica “F.Venezze” di Rovigo 7 giugno 2014 – prima parte

 

90° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI “G. MATTEOTTI”

Presentazione del Concerto per la libertà e la pace del 7 giugno 2014 all’Auditorium del Conservatorio di Musica “F.Venezze”con il MELTIN POT TRIO

 

MATTEOTTI AD MEMORIAM 1

TEATRO SOCIALE ROVIGO 1998

 

MATTEOTTI AD MEMORIAM

Matteotti ad memoriam è andato in scena,come si sa,nel’98. Lo scritto di Gianni Sparapan pieno di verità e di amore e la straordinaria interpretazione di quei ragazzi l’hanno reso indimenticabile. Ancora oggi si ricorda la vibrante commozione e gli interminabili applausi del pubblico,cosi traboccante,presente in quel magico Teatro Sociale.

 

Voluta dall’Amm.ne Comunale e dal Sindaco Giorgio Grassia è stato inaugurato il 25 aprile,a Castelguglielmo, la via dedicata a Giacomo Matteotti. Una felice e ricercata coincidenza con l’anniversario della Liberazione.

 

MARIA GOIA E IL DELITTO MATTEOTTI

100° CGIL anno 2006 al Censer di Rovigo

Intervento di Ivana Monti

 

2007-83° ANNIVERSARIO DELLA MORTE di Giacomo Matteotti

Altro Intervento di Ivana Monti

 

2007 – 83° Anniversario della morte di Giacomo Matteotti.

“Giù il cappello signori della borghesia”

 

 

Video della serata del 9 giugno 2007 – intervento di Ivana Monti con lettura dell’orazione di Matteotti del 7 gennaio 1922 che è passata alla storia come “Giù il cappello signori della borghesia” e lo stralcio del discorso pronunciato da Martin Luther King nel 1963 “Ho un sogno”.

 

 

2013: 89° Anniversario della morte di G.Matteotti

Concerto per la libertà e la pace – Rovigo, Chiostro degli Olivetani, 8 giugno 2013

 

“CANTI MUSICA e PAROLE” con il CORO ACCORDI della Scuola Primaria “G.Pascoli” di Rovigo diretto da Federica Pavanello – con il Gruppo Musica Popolare di Rovigo “CANTE e CIACOE” diretto dal M° Vaifro Zanforlin e da “5TH GEOMETRIE SONORE” feat. Federica BaccagliniLetture a cura di Velida FONTAN

2012: 88° Anniversario della morte di G.Matteotti

Concerto a Rovigo, 8 giugno 2012

Concerto tenuto a Rovigo dal complesso “Voci della libertà in tour 2012″ con i live di Emanuele Bocci e TerzoBinario.

 

Concerto tenuto a Rovigo dal complesso “Voci della libertà in tour 2012″: presentazione

Il discorso di Matteotti (dal film “il Delitto Matteotti”)

video tratto dal canale Youtube di Simone Pomi

 

 

Concerto del 9 giugno 2007

 

Le immagini e i video del Concerto del 9 Giugno 2007 “Tra Martiri ed Eroi” Vicolo S. Rocco – Museo dei Grandi Fiumi – Rovigo

Tra Martiri ed Eroi – Ivana Monti Antonia Bertagnon e “Hot Bow”

Ivana_07

Hot Bow_07

 

 

 

 

 

 

I cofanetti video sottostanti potete richiederli inviando una mail :

memoriam

“Matteotti – Ad Memoriam”

Rovigo – Teatro Sociale

7 Novembre 1988

1 DVD

 

 

 

martiri

“Tra martiri ed Eroi”

Concerto per la Libertà e la Pace

Rovigo – Vicolo S. Rocco

Museo dei Grandi Fiumi

9 Giugno 2007

2DVD

 

 

martiri2

“Tra Martiri ed Eroi”

Rovigo – Vicolo S. Rocco

9 Giugno 2007

1 DVD

 

 

 

 

9 Giugno 2007

La figura di questo profeta disarmato, ci viene incontro, è arrivata fino a noi, integra, ricca di insegnamenti, intuizioni e di straordinaria attualità. La prima lezione è l’assoluto impegno, fino all’estremo sacrificio, per la libertà ed il riscatto dell’uomo dal bisogno. Il concerto, così articolato nella giornata del 9 Giugno, partecipato e gioioso, nel ricordo di Giacomo Matteotti è dedicato alle libertà e alla pace. Un mondo così inquietante e crudele, pieno di contraddizioni, di guerre d’armi ed economiche ha bisogno di ritrovare la sua umanità. Con questo spirito proponiamo il concerto. Le voci e le musiche faranno vibrare sicuramente in ognuno di noi le migliori sensibilità e i propositi più nobili.

Il Presidente dell’Associazione

Giancarlo Moschin